Genomica Applicata e Biologia Molecolare

Con la Legge Provinciale n. 1/2008 (art. 8) il Centro per la Sperimentazione di Laimburg ha ricevuto l'incarico di istituire una banca del germoplasma in Alto Adige per assicurare e mantenere vecchie e nuove varietà di differenti specie vegetali d'interesse agrario. Uno dei compiti principali del comparto della Banca del germoplasma è la standardizzazione dei protocolli per l'identificazione e caratterizzazione molecolare delle vecchie varietà di melo e cereali. L'impiego dei metodi molecolari potrebbe essere particolarmente utile per creare ed organizzare in maniera efficiente la banca del germoplasma con lo scopo di preservare la diversità genetica e di evitare eventuali ridondanze.

Il progetto Interreg III A "Gene-Save" si è concentrato sulla caratterizzazione genetica sia delle vecchie varietà di melo dell'Alto Adige e del Tirolo sia delle varietà locali di frumento, avena e segale mediante l'analisi dei microsatelliti.

Contatto


L’obiettivo principale della Genomica Funzionale è di collegare le informazioni genetiche (genoma) con le funzioni e l’aspetto (fenotipo) di un organismo. L’espressione del fenotipo caratteristico è influenzata da fattori ambientali, mutazioni genetiche e dalla regolazione dei geni. La Genomica Funzionale si concentra sull’espressione dei geni, sullo studio dell’interazione dei loro prodotti e sull’effetto che questi hanno sulle caratteristiche dell’organismo d’interesse. Questo serve a rivelare e a caratterizzare la funzione dei geni in differenti specie (es. piante e batteri).

In questo momento sono in corso i progetti APPL2.0 (2012-2017) e APPLClust (2013-2018), nei quali le complesse interazioni riguardanti lo sviluppo patologico e la diffusione degli scopazzi del melo sono analizzate. 

Contatto


Con la Legge Provinciale n. 1/2008 (art. 8) il Centro per la Sperimentazione Agraria e Forestale Laimburg ha ricevuto l'incarico di istituire una banca del germoplasma in Alto Adige per assicurare e mantenere vecchie e nuove varietà di differenti specie vegetali d'interesse agrario. Uno dei compiti principali del comparto della Banca del germoplasma è la standardizzazione dei protocolli per l'identificazione e caratterizzazione molecolare delle vecchie varietà di melo e cereali. L'impiego dei metodi molecolari potrebbe essere particolarmente utile per creare ed organizzare in maniera efficiente la banca del germoplasma con lo scopo di preservare la diversità genetica e di evitare eventuali ridondanze.

Il progetto Interreg III A "Gene-Save" si è concentrato sulla caratterizzazione genetica sia delle vecchie varietà di melo dell'Alto Adige e del Tirolo sia delle varietà locali di frumento, avena e segale mediante l'analisi dei microsatelliti.

Contatto